giovedì 12 novembre 2015

Occhio al libro:"Fuori di 3"

Ho conosciuto tempo fa Pamela Gotti, grazie al suo bellissimo libro "L'Attesa" (recensione QUI) e ne sono rimasta veramente colpita, sia per lo stile sia per l'intensità e l'attenzione dei suoi testi.
Con vero piacere quindi oggi vi segnalo un'altra sua opera che, sono sicura, sarà un'avventura straordinaria come la prima.

SCHEDA LIBRO:

Titolo: Fuori di 3"
Autore: Pamela Gotti
Genere: Romanzo surreale, avventura psichica
Editrice: La Piccola Volante
Formato: Cartaceo
Pag: 224

Link per l'acquisto:
Amazon, La Piccola Volante

LA TRAMA:


Primo vive nell'emisfero sinistro, Parìmeno nel destro. Carnia non dovrebbe esserci, ma condivide con loro il ristretto spazio nella testa di Serbero. La regola dei coinquilini parla chiaro: nessun essere femminile nel corpo di un uomo. Ma lui non è un uomo qualsiasi, anche se pensa di esserlo. Non è mica facile liberarsi di un nome fasullo e compiere il destino per cui si è nati! È necessario attraversare deserti, affrontare fantasmi, allucinazioni e demoni. 'Fuori di 3' ci invita al viaggio, alle avventure picaresche di un eroe e degli inquilini che vivono nella sua mente, ci porta fra pellerossa e sciamani in un territorio surreale carico di miraggi, in cui la realtà non è mai quella che appare e anche un uomo qualsiasi può trasformarsi in Leggenda.

"A volte ti può sembrare che in un luogo non ci sia più nessuno e invece, magari, c'è ancora qualcuno nascosto nel buio, in un angolo. Oppure nascosto dentro di te. Devi avere mille occhi. Fuori e dentro."

Fuori di 3 è una storia originale e divertente, in cui il lettore sarà trascinato in un percorso a ostacoli fra i pensieri e le azioni di tre entità eteriche: Carnia, Primo e Parìmeno. Gli spiriti guideranno il viaggio iniziatico di un uomo comune verso la sua identità perduta. Serbero diventerà Tadewi e si troverà immerso nella cultura Hopi, fra danze del Serpente e altri riti amerindi dal fascino antico. Il cambio del punto di vista è annunciato da piccole illustrazioni all'inizio dei capitoli, che rivelano di volta in volta il narratore. 

L'autrice:

Pamela Gotti è nata a Trieste nel 1978. Fin da piccola passava ore a leggere storie di tutti i generi, con una particolare predilezione per Alice nel Paese delle Meraviglie, che avrà letto almeno una decina di volte prima dei diciotto anni. Ha studiato da maestra, si è laureata in psicologia e ora insegna in una scuola elementare, portando avanti l’intento di trasmettere l’amore per la lettura e per le belle storie ai suoi bambini. Una forma di deformazione professionale la porta ad osservare con cura le relazioni che intercorrono tra le persone e le piace molto provare a “camminare nei mocassini altrui” per capirne i punti di vista. Anche da questo deriva l’attenzione per i personaggi sia mentre legge, sia mentre scrive. Appassionata anche di cinema, di arte e di viaggi, non può evitare di inserire nei suoi racconti le immagini che le si sono impresse negli occhi nel suo girovagare fisico o mentale. Dal suo primo romanzo L'attesa (LaPiccolaVolante, 2013) è stata tratta un'omonima pièce teatrale (compagnia teatrale La Macchina del Testo). Fuori di 3 (LaPiccolaVolante, 2015) è il suo nuovo romanzo, picaresco e surreale.

Nessun commento:

Posta un commento