venerdì 6 febbraio 2015

#5. GIVEAWAY DI BUON COMPLEANNO!!!

Quest'oggi la parola al romanzo uscito da poco, di Antonia Serranò, un'autrice approdata al self proprio con questo libro, un romance contemporaneo ironico ma anche molto interessante.

 " Il Verso dell'Amore"
In palio dal 6 al 11 Febbraio

SCHEDA LIBRO:

Titolo:"Il verso dell'amore"
Autore: Antonia Serranò
Genere: Chick Lit, romance
Formato: e-book
Pag: 158 (formato kindle)

Link per l'acquisto:
LA TRAMA:

Una mattina Monica, giovane donna quasi trentenne, si sveglia con la spiacevole consapevolezza di non aver trovato il suo verso nella vita: ha un lavoro che le piace, ma non è quello per cui ha tanto studiato; il rapporto simbiotico con la sua amica Lia tende a diluirsi; i genitori vivono fuori città; la sorella ha un marito, tre figli, un cane e una tata a cui pensare; l'ultima relazione si è conclusa con la scoperta che il ragazzo con cui stava, istruttore di una palestra, era in multiproprietà con altre clienti. In tutto questo arriva Marco, scrittore dall'ego ipertrofico, a incrinare ancor di più il suo piccolo e fragile mondo. Monica si sente sempre più sola, mediocre e inadeguata. A darle una mano, facendole trovare il lavoro giusto e il verso dell'amore, arrivano il professore Poutignac e Matteo.

Recensione:

Monica ha un buon lavoro, che le piace molto, le assicura uno stipendio, dei simpatici colleghi e un bravo capo a cui è affezionata. Apparentemente non le manca nulla. Ha un’amica sincera, una famiglia che le vuole bene nonostante premano per vederla sistemata con un uomo, e l’amore… quello è il tasto dolente ma in fondo non è necessario nella vita. O almeno questo è quello che Monica si dice. Le sue relazioni, come l’ultima appena conclusa, non sono altro che rapporti superficiali con uomini belli ma poco interessati a qualcosa di serio; tuttavia le permettono di non soffrire troppo quando la storia finisce. Eppure qualcosa piano piano scava dentro di lei. Un uomo meschino, un ragazzo dal sorriso dolce e dai modi gentili, un cambiamento nel rapporto con l’amica del cuore e l’incontro con una vecchia conoscenza, faranno capire alla ragazza che è arrivato il momento di crescere e prendere in mano la propria vita. L’amore? Anche quello, al momento giusto e con la persona giusta arriverà.

Conoscevo già questa autrice per aver letto il suo libro di esordio, il fantasy per ragazzi “L’Undicesimo Maestro”. Qui Antonia cambia nettamente il genere e devo dire che anche il suo stile è molto migliorato. Un romance, un chick lit scritto in prima persona dal punto di vista di questa trentenne che fatica a trovare il suo posto nel mondo e soprattutto qualcosa che la faccia sentire realizzata.
Mentre Monica vede scorrere  la vita delle altre persone intorno a sé, che prendono decisioni importanti, si costruiscono un futuro insieme al proprio compagno, si impegnano in ciò che fanno, lei si sente mediocre, alla deriva.

Credo che questo sia una sensazione purtroppo comune ai giovani e meno giovani in un periodo di crisi come quello che si sta attraversando, quando certezza di un lavoro non se ne hanno e costruirsi un futuro è sempre più difficile. Confusione, spaesamento, amarezza. Monica è una ragazza del nostro tempo con le stesse paure e gli stessi dubbi.
Certo questo è un romanzo, quindi la società presentata è molto rosea soprattutto a livello di mercato lavorativo. Ognuno qui trova la propria professione senza troppi sforzi: l’architetto, l’amica, lo scrittore, la sorella, persino la stessa protagonista alla fine, tanto da dare l’impressione che sia tutto fin troppo facile. Tuttavia non è su questo che il libro è incentrato ma sulla consapevolezza di sé e del proprio valore.

Monica mi è piaciuta molto così come il resto dei personaggi. Forse alcuni potevano essere meglio approfonditi, come la sorella, ma nel complesso ognuno di loro ha il proprio ruolo nella storia.
Il capo di Monica in primis. Lo confesso: è tra i miei preferiti. Credo che sia l’uomo che ognuno di noi vorrebbe come datore di lavoro: deciso e esigente ma anche comprensivo e onesto, dà valore ai propri dipendenti e li fa sentire apprezzati. Poi c’è l’amica Lia, leale e sempre presente, Marco, bugiardo ed egoista e infine lui, Matteo.

Matteo, leggendo la sinossi, me lo aspettavo diverso. L’autrice mi ha stupito. Non ha delineato il classico ragazzo che arriva col suo fisico scolpito e il carattere perfetto, deciso e determinato a conquistare la sua bella e farle credere nell’amore. No, Matteo ha un carattere molto complesso pieno di contraddizioni. Chiuso in se stesso ma sensibile e altruista; determinato ma insicuro e tormentato tanto da cadere nell’egoismo. Un personaggio forte ma fragile, anch’esso impegnato nel suo cammino di scoperta della propria strada e dei propri desideri.

Dieci più per questa coppia. O meglio, cinque forzieri per loro. Molto veri, reali, concreti.

Ho apprezzato anche il messaggio che l’autrice vuole mandare tra le righe del romanzo.
Nei romance si tende a dare la parte da protagonista all’amore. Ma c’è una cosa che spesso si dimentica e che invece qui Antonia Serranò sottolinea molto bene: per poter amare gli altri, bisogna prima saper amare se stessi. Siamo noi a dover trovare la nostra strada, indipendentemente da chi ci sta vicino e ci accompagna nel percorso. Amare non vuol dire non riuscire a stare senza una persona ma decidere di non farlo perché la propria realizzazione, il proprio scopo nella vita, non ce lo può dare la persona che ci ama ma solo e soltanto noi.

A un certo punto della trama, mentre si spera disperatamente che Monica e Matteo trovino il loro lieto fine, ci si accorge che non è più quello l’importante. Monica non ha bisogno di lui, può farne benissimo a meno e così il lettore.
Non voglio svelarvi il finale quindi vi lascio con l’interrogativo: alla fine Monica e Matteo decideranno di non fare a meno l’uno dell’altro? Se volete scoprirlo leggete il libro ma spero che abbiate capito il senso di ciò che volevo dire.

Ultimo appunto. Come dicevo all’inizio lo stile dell’autrice è molto migliorato. La Serranò ha ottime potenzialità ma in alcuni elementi, come un linguaggio troppo discorsivo o un ritmo narrativo non sempre costante, vedo ancora un po’ di immaturità. Ad esempio, ma questo è mio giudizio personale, vi sono pezzi in cui, per i miei gusti, si è troppo soffermata sui dettagli della vita quotidiana di Monica quando avrei preferito una maggiore introspezione.
La scrittura è comunque fluida, il romanzo si legge molto bene e alla fine ti lascia dentro una piacevole sensazione positiva e un sorriso sulle labbra.

In conclusione un romanzo che consiglio. Molto carino, non impegnativo ma che affronta temi interessanti, dei bei personaggi, una scrittura pulita e una trama originale.

IL MIO VOTO:




Se vi piace questo romanzo, commentate con la frase che vi ha colpito e in bocca al lupo!
Ricordo il giorno dell'estrazione: 12 Febbraio

Come sempre, riepilogo dei premi e delle regole:

CALENDARIO LIBRI IN PALIO (TUTTI IN VERSIONE E-BOOK):
Clicca sul titolo del romanzo per accedere agli altri post e partecipare; sul nome dell'autore per accedere alla sua pagina Facebook. 

06 Febbraio: “Il verso dell’amore” di Antonia Serranò
07 Febbraio: “Essere Melvin” di Vittorio De Agrò
08 Febbraio: “(Es) senza di te” di Corinne Savarese
11 Febbraio: “Law Kills” di Eva Fairwald
12 Febbraio: “In volo con te” di Jessica Maccario
13 Febbraio: “Anime Assassine - La vendetta del cigno nero” di Diego Collaveri

COME SI VINCE:

Ci sono dodici libri in palio e di conseguenza ci saranno dodici estrazioniOgni giorno verrà presentata sul blog la recensione di uno dei romanzi che partecipano al GA (come da calendario riportato sopra). I partecipanti dovranno commentare il post sul blog, riportando la frase che più li ha colpiti della sinossi o della recensione.

Chi partecipa è tenuto a commentare solamente i post del libro o dei libri, che desidera vincere.

OGNI ROMANZO RIMARRA' IN PALIO PER 6 gg.
Quindi, ad esempio, l’estrazione de “I Custodi della Notte”, in palio dal 2, avverrà il giorno 8 Febbraio e ne verrà data comunicazione sia sul blog, nella banda laterale, che sull’evento FB. (per accedere all'evento, CLICCA QUI) E così a seguire, tutti gli altri.

LE REGOLE:
  • Commentare il post di presentazione di ogni libro che si vuole vincere, scrivendo la frase della recensione o della sinossi, che vi ha colpito o incuriosito tanto da voler vincere il libro in palio.
Ricordate di lasciare la vostra mail nel commento, per essere contattati in caso di vittoria.

  • Condividere l’evento su qualsiasi social
  • Diventare follower del blog o mettere il like alle pagine degli autori (ENTRAMBI OPZIONALI).
Non dimenticate il BONUS!

BONUS:
Se il vincitore di questo romanzo, lo leggerà e recensirà, su qualsiasi social o stores, entro il 18 Marzo 2015, avrà diritto a ricevere in premio uno degli altri libri in palio (a scelta) o, se si preferisce, un'altra delle opere dello stesso autore .

Per ottenere il bonus, chi lo vorrà, dovrà contattarmi alla mail del blog:

ilforzieredeilibri@gmail.com

fornendomi prova della recensione effettuata (screenshot, link, ecc…)
ATTENZIONE: Recensioni di poche parole o generiche non daranno diritto ad alcun premio bonus. Non si pretende, né si vuole, che tale recensione sia esclusivamente positiva. Noi autori siamo interessati a conoscere il vostro reale parere, nel bene e nel male. Siate sinceri ed argomentate!



11 commenti:

  1. "Per poter amare gli altri, bisogna prima saper amare se stessi". Una grande verità! Sono molto curiosa di leggere questo romance di Antonia che ho scoperto essere una mia conterranea... ;) Incrocio le dita! dntll70@hotmail.com

    RispondiElimina
  2. "Un romance, un chick lit scritto in prima persona dal punto di vista di questa trentenne che fatica a trovare il suo posto nel mondo e soprattutto qualcosa che la faccia sentire realizzata"

    Manu, sai che per esigenze letterarie sono sempre interessato al POV femminile :)

    L'email non te la voglio dare ahahhaah ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vinci e vuoi il tuo premio dovrai darla ad Antonia. Certo che devi sempre distinguerti eh?

      Elimina
  3. MI hai convinta per due motivi: è un chick lit e ho voglia di leggerne uno. Due: "Credo che questo sia una sensazione purtroppo comune ai giovani e meno giovani in un periodo di crisi come quello che si sta attraversando, quando certezza di un lavoro non se ne hanno e costruirsi un futuro è sempre più difficile. Confusione, spaesamento, amarezza. Monica è una ragazza del nostro tempo con le stesse paure e gli stessi dubbi" mi ricorda la mia situazione ;)
    Neanch'io te la do la mail, tanto ci sentiamo ogni giorno :P :P
    Jessica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammutinamento!!! Tra te e Antonio... sapete che potrei anche cambiare la recensione ai vostri libri vero? Comunque anche tu, in caso di vincita te la vedrai con Antonia :)

      Elimina
  4. "Mentre Monica vede scorrere la vita delle altre persone intorno a sé, che prendono decisioni importanti, si costruiscono un futuro insieme al proprio compagno, si impegnano in ciò che fanno, lei si sente mediocre, alla deriva." Perché è una sensazione che ho provato e mi ha fatto incuriosire. La mail la devo mettere? Oppure vale quella delle altre votazioni? È sempre la stessa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia non preoccuparti. La mail serve solo in caso di vittoria per rintracciarti. E comunque ti becco anche su Fb :D

      Elimina
  5. "L’autrice mi ha stupito. Non ha delineato il classico ragazzo che arriva col suo fisico scolpito e il carattere perfetto, deciso e determinato a conquistare la sua bella e farle credere nell’amore. No, Matteo ha un carattere molto complesso pieno di contraddizioni. Chiuso in se stesso ma sensibile e altruista; determinato ma insicuro e tormentato tanto da cadere nell’egoismo. Un personaggio forte ma fragile, anch’esso impegnato nel suo cammino di scoperta della propria strada e dei propri desideri."

    Amo i chick-lit ma soprattutto mi ha colpito la descrizione che hai fatto del personaggio maschile e le paure che deve affrontare la protagonista!

    RispondiElimina
  6. Monica e' una ragazza dei. Nostri tempi con le stesse. Paure e dubbi. Voglio vedere se mi riconoscero' in lei..... E.mail pat.bra@virgilio.it

    RispondiElimina
  7. che dire partecipo, certo che è difficile condensare in una frase tutte le cose dette dalle recensioni, ma ciò che più mi ha colpito è questa:
    Matteo ha un carattere molto complesso pieno di contraddizioni. Chiuso in se stesso ma sensibile e altruista; determinato ma insicuro e tormentato tanto da cadere nell’egoismo. Un personaggio forte ma fragile, anch’esso impegnato nel suo cammino di scoperta della propria strada e dei propri desideri.
    email stefania6831@virgilio.it
    condiviso su
    https://twitter.com/streghetta6831/status/564107533313671168
    https://www.facebook.com/stefania.mognato/posts/10203804604651385
    https://plus.google.com/u/0/113323159535376562702/posts/Tv91oKi7CLB

    RispondiElimina
  8. "L’amore? Anche quello, al momento giusto e con la persona giusta arriverà"
    Condivido. Non ci sono regole che possano organizzare il flusso dei sentimenti.

    RispondiElimina