sabato 11 ottobre 2014

Recensione: "(Es) senza di te"

Sono una grande estimatrice dei libri di Corinne Savarese quindi non potevo mancare di dirvi la mia opinione anche sulla sua ultima opera. Intanto non posso non fare all'autrice i miei più sentiti complimenti perché questo romanzo ha una particolarità rispetto gli altri due: non è autopubblicato. E non è cosa da poco conto visto che ha su di sé il marchio della prestigiosa Rizzoli. Fa infatti parte della collana You Feel.
Ma passiamo a parlare del libro

SCHEDA LIBRO:

Titolo: (ES) senza di te
Autore: Corinne Savarese
Genere: Humor, romance, chick lit
Collana: You Feel
Editore: Rizzoli
Formato: e-book
Pag: 95 (formato kindle)
Prezzo: € 2,49

Link per l'acquisto:
Amazon, Kobobooks, Ibs, La Feltrinelli, GooglePlay e tutti gli altri stores

LA TRAMA:

Come nella più classica delle favole vissero per sempre profumati e contenti!

Può un profumo scatenare reazioni erotiche incontrollate, rapire il cuore di un uomo e incatenarlo per sempre? La dottoressa Juliette Rocher, delusa dall'amore e in cerca di riscatto, si trasferisce da New York a Grasse dove una prestigiosa casa produttrice di profumi la mette a capo del progetto L'essenza dei sogni, il cui compito è proprio quello di verificare la possibilità che alcune essenze influenzino le relazioni amorose. Ben presto Juliette si accorge che, oltre alle sue abilità di ricercatrice scientifica, il nuovo incarico richiede anche una fase di test sul campo: è l’inizio di una serie di situazioni imbarazzanti e paradossali, assurde e sconvenienti. Che non aiutano a gestire la neonata relazione con Miguel, l’affascinante ragazzo spagnolo che Juliette non vuole proprio lasciarsi sfuggire. Che fare? Cercare di guidare il destino con la chimica o lasciarsi travolgere dall’amore, quello vero, quello scritto nel destino? Un romanzo divertentissimo, un bouquet irresistibile che miscela con sapienza l’ironia più graffiante all’essenza dell’amore più puro.


Mood: Ironico - YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.



Recensione:



Juliette è una giovane donna, cresciuta sicura e protetta in seno alla sua famiglia a New York. Dopo una grande delusione in amore, stanca della sua vita senza alcuna soddisfazione, riceve una proposta di lavoro a Grasse.
Finalmente una svolta importante, l’occasione per spiccare il volo e dimostrare che vale. Almeno questo è quello che crede, fino a che non scopre quale sia il suo nuovo lavoro: testare delle essenze per far cadere gli uomini ai suoi piedi. E per testare significa che dovrà fare la femme fatale e l’adescatrice, scendere in campo in prima persona per farsi accalappiare. Come se tutto questo non fosse già abbastanza imbarazzante, Juliette dovrà fare i conti con Miguel, il bel ragazzo che catturerà subito la sua attenzione e che,  con la sua visione dell’amore, metterà in dubbio tutto il suo lavoro.
E se fosse come dice Miguel? Se l’amore andasse oltre la chimica e un profumo non potesse in alcun modo guidare due cuori verso la felicità? E’ proprio questo che Juliette dovrà capire. A cosa dovrà rinunciare, al lavoro o all’amore? Che cos'è veramente importante per lei?

Corinne Savarese ha creato un’altra storia incredibile. Come sempre non si limita a far ridere, e vi assicuro che di risate ne scappano parecchie leggendo le avventure della povera Juliette, ma porta il lettore a riflettere su tematiche più profonde e interessanti.

Il vero protagonista di questo libro è l’amore, quello vero, puro, semplice, di due cuori che si incontrano e senza tanti problemi si riconoscono come appartenenti l’uno all’altro.
Ma che cos’è questo fantomatico sentimento di cui tanto si parla in ogni dove fin dall'alba dei tempi?
E’ questa la domanda che ci viene posta attraverso le pagine del romanzo. E’ chimica, è destino, è felicità, è rinuncia? Corinne Savarese ce ne dà una sua lettura attraverso le vicissitudini della sua protagonista.

Juliette in questo campo è solo una bambina alle prese con i suoi primi passi incerti e barcollanti ed è interessante, oltre che divertente, vedere la sua crescita. La presa di consapevolezza di cosa significa amare, il suo diventare donna matura e veramente indipendente, cosa che non significa avere un lavoro rinomato o un bell’ufficio. E sarà proprio Miguel, l’affascinante, sicuro, orgoglioso ma anche dolce e comprensivo Miguel, a svelarle la verità.

Portofino, GE
Una delle scene più emozionanti del romanzo

si svolge qui
Questi due personaggi sono fantastici, sia singolarmente ma soprattutto come coppia. In poche pagine li conosciamo, li comprendiamo, tifiamo per l’uno o per l’altro, ci imbarazziamo con Juliette e ci arrabbiamo con Miguel.
L’autrice è bravissima come sempre a delinearli perfettamente in poche parole, così come focalizza al volo un personaggio secondario con un semplice soprannome come Adamcretino. Ma anche gli altri attori in campo sono perfetti, ognuno con la sua parte che gioca a favore o contro i nostri due eroi. Troviamo Emile, l’amica solare e frizzante; Moses, il fratello di Miguel e la perfida e invidiosa Lucille. Per non parlare dei maschietti che si alterneranno nelle serate di Juliette (dal mammone all’imbranato) o che la stessa Emile le presenterà. Questi sono un vero spasso.

Con uno stile frizzante e allo stesso tempo graffiante, delle descrizioni suggestive ed evocative, metafore originali e particolarissime (quella del caco è fantastica) e un’ironia e arguzia incredibili, Corinne Savarese ci regala un’altra perla di divertimento e romanticismo.
Questa volta troviamo anche un pizzico di pepe, giusto un po’, senza esagerare e senza volgarità ma che aggiunge una marcia in più al tutto.

Che altro posso dire se non consigliarne la lettura? Io ho riso, mi sono commossa, ho sognato insieme a Juliette. “(Es)senza di te” mi ha conquistata con la sua semplicità e allo stesso tempo il parlare di cose vere che riguardano tutti noi perché, ripeto, qui si parla di amore, ma quello vero, con la A maiuscola.

IL MIO VOTO:


4 commenti:

  1. Ti ringrazio di cuore, Manuela, per questa bellissima recensione. Sono contenta che (Es)Senza di te ti sia piaciuto. Tengo molto a questo romanzo ed è una grande gioia vedere che viene apprezzato e capito dai lettori.
    Un caro saluto a Manuela e a chi leggerà (Es)Senza di te, con la speranza che piaccia quanto è piaciuto a te.

    Corinne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, come sempre, per le bellissime e divertentissime storie che scrivi.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Jessica, ma se la recensione ti è piaciuta è perché il libro merita e mi ha conquistata.

      Elimina