mercoledì 4 giugno 2014

"Law Kills". Una novella tutto pepe

Finalmente riesco a trovare un momento per parlarvi di questo "piccolo" gioiellino. Si tratta dell'ultimo lavoro di Eva Fairwald. L'autrice, un paio di mesi fa, è stata già ospite di questo blog con un'interessante intervista in occasione dell'uscita del suo romanzo in inglese "Trusting Darkness" (QUI). 

Scheda Libro:

Titolo: "Law Kills - avvocato per sempre"
Autrice: Eva Fairwald
Genere: Dark fantasy
Formato: e-book
Pagine: 76

Link per l'acquisto:
Google Play Store http://goo.gl/yIbB94

Per contattare l'autrice:

La Trama:

Ecco il mix esplosivo per questa novella maliziosa; maneggiare con cura! 

Johan Herzmann: vampiro e il miglior avvocato dell’occulto in Europa. 
Jerry Goodfellow: giovane avvocato capace e affamato di successo. 
Kara Schwert: sexy spacciatrice con idee subdole e una limousine piena di contanti. 

Che cos’hanno in comune oltre all’amore spassionato per i soldi? 

Beh, state per scoprire che a volte sangue & lussuria non possono essere fermati e che la legge uccide… non importa quanto tu sia bravo. 
Questa novella ha per protagonisti i personaggi del romanzo in lavorazione “Deal or Die”; fa parte di una breve serie che racconta come Kara Schwert ha riunito il proprio staff. 

“Law kills” parla del giovane avvocato Jerry Goodfellow; non c’è un ordine di lettura, perché ogni storia presenta un componente diverso della squadra di Kara. 

Recensione:

Johan, Jerry, Kara… tre personaggi per una novella mozzafiato. Jerry inizia la sua avventura nel mondo dell’occulto senza sapere che cosa lo aspetta. Sa solo che deve fare tutto ciò che gli viene richiesto e deve farlo al meglio, senza errori, o, come gli dice spesso Johan Herzmann, “Se non ci riuscirai avremo un problema e la soluzione non ti piacerà”. E sembra proprio che questa soluzione sia la sua precoce dipartita. Jerry dà tutto se stesso, ventiquattrore su ventiquattro, molto più di quanto un umano potrebbe mai fare e, giorno dopo giorno, riesce a superare le sue prove. Fino all’incontro con Kara. A questo punto la vita di Jerry non sarà più la stessa e si ritroverà legato a doppio filo a questa donna sexy, forte, subdola e manipolatrice.

Questa novella non fa che confermare la bravura di un’autrice italiana che non ha nulla da invidiare alle colleghe straniere.
Il suo stile è affascinante, cattura, conquista. Se per “L’Ombra del Sole” Eva Fairwald era limitata, dal genere Young Adult, a tema, stile e linguaggio adatti a un pubblico giovane, qui può esprimersi liberamente in tutte le sue potenzialità.
La trama è avvincente.
Inizia tranquillamente con Jerry e la quotidianità dei suoi studi per diventare avvocato dell’occulto e per sopravvivere alle prove del suo mentore. Nello stesso tempo ci vengono date tutte le informazioni per immergerci nel mondo fantastico creato: l’occulto, i demoni, i vampiri, i Tidsson.
Poi la tensione sale. Appare sulla scena Kara, la sua grinta che si può quasi toccare con mano fin dal suo ingresso nella storia, la sua forza e determinazione magnetizzano l’attenzione su di sé e il povero Jerry non ha scampo, così come il lettore. E senza alcun preavviso, quando meno te lo aspetti, quando pensi di sapere che cosa leggerai nella pagina successiva, tutto esplode. Il ritmo diventa frenetico, gli eventi precipitano e lo scenario cambia drasticamente, insieme alle regole del gioco.

Ho adorato Kara e ho adorato Jerry, in ogni sfumatura del loro carattere, nelle loro debolezze e punti di forza. Lei è di ghiaccio eppure sospetto che sotto sotto nasconda i suoi tormenti e punti deboli. Lui è dolcissimo e sono convinta, o almeno lo spero vivamente, che in qualche modo riuscirà a fare colpo nel cuore della donna e a risvegliare il suo lato più dolce.
Che posso dire di più. Azione, colpi di scena e anche un bel pizzico di malizia e sensualità, arricchiscono una storia di per sé già molto bella. Eh sì, perché tra il nostro Jerry e la bella Kara, volerà anche qualche scintilla e ci saranno delle scene hot niente male.

Nonostante le poche pagine (parliamo di una novella) non manca assolutamente niente alla trama. I personaggi sono descritti superbamente, ben caratterizzati, persino quelli che fanno capolino solo per qualche battuta, come Karl.

Ma la cosa che mi colpisce sempre in Eva Fairwald, è la sua creatività. Riesce a dare vita a mondi incredibili unendo elementi sovrannaturali e magici con le tecnologie più moderne e fantascientifiche. Senza errori o sbaffi, senza farti venire dubbi o storcere il naso, ti ritrovi a credere in tutto ciò che ti viene presentato come fosse la cosa più naturale del mondo.

Credo che non ci sia bisogno di dire che consiglio vivamente la lettura di questa novella. Vi ricordo che si tratta solo della prima di tre storie, che anticipano il romanzo vero e proprio, in cui la protagonista sarà la nostra Kara. Ogni novella approfondirà un personaggio, mostrandoci come sia diventato uno dei fidati collaboratori della donna. L’autrice ha studiato un bel modo per creare curiosità e suspense in vista del romanzo che, inutile a dirlo, attendo con impazienza.

IL MIO VOTO:



Nessun commento:

Posta un commento