martedì 24 giugno 2014

Blog Tour "Nel Cerchio del Tempo": recensione

VII TAPPA per il romanzo di Liliana Fiume

                                            Create your own banner at
mybannermaker.com!

Siamo arrivati alla penultima tappa. E dopo i personaggi, le ambientazioni, la colonna sonora e molto altro, ecco a voi la mia recensione. Ma prima vi ricordo la trama.

SCHEDA LIBRO:

Titolo: "Nel cerchio del tempo"
Autore: Liliana Fiume
Editore: Narcissus Selfpublishing
Genere: Fantasy/Science-fantasy
Data pubblicazione: 24 aprile 2014
Pagine: 291
Disponibile: solo in ebook su Amazon e in tutti gli stores


LA TRAMA:

Un re oppresso da un’oscura maledizione. Una donna che non ha mai conosciuto l’amore.
Sulle rovine di un’antica civiltà sorge il loro regno, fondato su un terribile segreto. 
E mentre complotti e lotte di potere dilaniano il paese, una serie di morti misteriose insanguina la capitale preannunciando un pericolo ancora più grande: dalle viscere della terra, dov’è rimasto nascosto per mille anni, il male è risalito in superficie …
Ferito, inerme, tradito nei suoi affetti più cari, re Kronos sfiderà il destino e ingannerà perfino la morte nel disperato tentativo di salvare il suo popolo.
Le forze in campo sono impari, la lotta senza esclusione di colpi, il destino del mondo si giocherà in un’ultima partita dall’esito incerto.
Intrighi, tradimenti, segreti e passioni s’intrecciano in una storia dall’ampio respiro, epica e nello stesso tempo romantica e sensuale.

www.nelcerchiodeltempo.blogspot.it 

Recensione:


I personaggi:
Inizio col dire che “Nel cerchio del tempo” è un romanzo corale dove il protagonista non è solamente uno, o una coppia, ma una ragnatela di personaggi che interagiscono tra loro influenzando l’uno le azioni dell’altro. E ognuno è ben approfondito e caratterizzato tanto da avere una parte essenziale nella funzionalità della trama.
E così troviamo il re Kronos, con i suoi due figli Koll e Ghyltàr, la moglie Diastris, il suo braccio destro Suein e la donna medicina Marlo Rhein. Il nemico di turno Worrick con i suoi quattro figli Kyril, Celix, Ygraine e Yari e la moglie Kia, sorellastra di Kronos stesso. E poi Maelys e Saffron e molti altri ancora. E tra tutti questi non vi è un protagonista assoluto. Ognuno di loro compie il suo cammino di crescita, chi nel bene e chi nel male, arriva a scoprire la propria identità, a fare le sue scelte, e soprattutto ad accettarne le conseguenze. Qualcuno si redime, qualcuno persevera nella sua cattiveria e qualcuno invece abbraccia il suo lato oscuro, ma il lettore arriva a conoscere tutti loro e a partecipare alle loro azioni.
L’autrice presenta il punto di vista di tutti i personaggi alternativamente e il lettore ne comprende così i pensieri, le motivazioni, le paure, le incertezze, le convinzioni e gli ideali. Persino il vecchio re Kollin il sanguinario, padre di Kronos, diviene un personaggio importante nonostante compaia solo nei flashback e nei ricordi del figlio.
E’ molto interessante notare che nessuno degli attori di questa storia è assolutamente buono o cattivo. Beh, forse due o tre sì, ma per quasi la totalità di loro, il bene e il male coesistono in una lotta continua tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, con in mezzo i compromessi. In fondo siamo in tempo di guerra e di conquista, di lotta per il potere e di monarchia dove spesso ci si trova a dover scegliere tra essere dei traditori del proprio sangue o traditori del proprio onore, tra obbedire agli ordini e fare ciò che si ritiene la cosa più giusta.
E credo che questo ci permetta di immedesimarci ancora di più nei protagonisti, perché la vita non è bianca o nera, ma un continuo oscillare tra i due opposti, nelle nostre imperfezioni e debolezze, continuamente tentati e in bilico.


Gli ingredienti principali:
L’autrice ci presenta un mix molto interessante di eros, amore, avventura, battaglie, complotti, magia, che avvince e conquista tenendo incollati fino alla fine. Il mondo presentato, pur nella sua rudezza e crudeltà (parliamo di guerre, torture e complotti) è affascinante, originale e ben organizzato. Ci sono le varie etnie, le razze, i regni, creature particolari e fantastiche, re con poteri particolari, veggenti, mercanti di schiavi. Insomma, la lettura sicuramente non annoia mai. E in più c’è quel pizzico di eros e romanticismo, in due bellissime storie d’amore, che fanno battere il cuore e rende il tutto ancora più accattivante, soprattutto per gli amanti del romance come me.

Due piccoli difetti:
Detto questo, ci sono due cose, due pecche, a livello di struttura della trama, che mi hanno fatto propendere per i 4 forzieri invece che 5.
All’inizio ci vengono proposti così tanti nomi tra personaggi, città e razze che, per un lettore che si è appena approcciato alla storia, risultano di difficile memorizzazione. Ovviamente col procedere della lettura si familiarizza con tali nomi e la confusione sparisce, ma nelle prime pagine ho provato un po’ di fatica. (eccetto per Kronos: è un personaggio così forte che è impossibile confonderlo, ti rimane subito stampato in testa).
Seconda cosa, proprio perché ogni personaggio è centrale, dopo il prologo inizia la carrellata di attori, uno per capitolo, presentati in situazioni diverse e particolari, con le loro storie delineate anche attraverso l’uso dei flashback. Questa pluralità di salti spazio-temporali, da una situazione a un'altra, da un punto di vista a un altro, dal presente al passato e di nuovo al presente, rendono la lettura poco fluida.
Fortunatamente, non avviene così per tutto il libro, ma solo nella parte iniziale. Così, quando la narrazione si stabilizza e si focalizza su eventi e personaggi precisi, diventa tutto molto scorrevole e coinvolgente.
Un’ultima cosa. Forse il personaggio di Koll, dopo una partenza in quarta e al centro della scena, subisce una battuta d’arresto e viene lasciato un po’ in disparte, quando avrebbe potuto avere più spazio.

La lettura è comunque assolutamente consigliata. La storia è originale, ben scritta, i personaggi intriganti e insomma, attendo impaziente il secondo volume. Perché anche se si può dire che questo sia un romanzo autoconclusivo, rimangono comunque due o tre cose in sospeso che saranno riprese in un seguito. Non mi resta che fare i miei complimenti all’autrice, perché ha confezionato un buon romanzo.

IL MIO VOTO:




Vi ricordo le Tappe e le regole del blog tour... siete ancora in tempo.

Le tappe:


1- Presentazione del blog tour sul blog "Il rumore dei libri" il 3/6.http://ilrumoredeilibri.blogspot.it/search/label/Giveaway
2- Presentazione personaggi: foto cast e descrizione sul blog "Le passioni di Brully" il 6/6
http://lepassionidibrully.blogspot.it/2014/06/nel-cerchio-del-tempo-blog-tour.html

3- Presentazione ambienti ed estratti del libro in riferimento al contesto sul blog "Gilly in booksland" il 10/6
http://gillyinbooksland.blogspot.it/2014/06/terza-tappa-del-blogtour-nel-cerchio.html
4- Colonne sonore e estratti sul blog "Peccati di penna" il 13/6
http://peccati-di-penna.blogspot.it/2014/06/blog-tour-nel-cerchio-del-tempo-soundtrack.html
5- Intervista all'autrice sul blog "Laboratorio fantasy" il 17/6
http://fantasylab.blogspot.it/2014/06/quinta-tappa-del-blogtour-nel-cerchio.html
7- Recensione sul blog "Il Forziere dei libri" il 24/6
8- Chiusura e Giveaway sul blog "Il rumore dei libri" il 27/6

Per partecipare:

Le regole sono molto semplici.
-Condividete l'evento sui social (Facebook, G+, Twitter, Blog...)
-Diventate Follower dei Blog che ospitano l'evento
-Partecipate ad ogni tappa, lasciando il vostro commento.












4 commenti:

  1. Eccomi! Partecipo :)
    Ho già condiviso anche se leggerò la recensione solo dopo aver letto il romanzo, per ora mi bastano i 4 forzieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva, grazie per la fiducia e per la costanza con cui hai seguito il tour :-)

      Un sentito grazie anche a Manuela Dicati che è entrata nel mio mondo fantastico e l'ha compreso perfettamente!
      A presto
      Liliana Fiume

      Elimina
    2. Grazie a te Liliana per avermi dato la possibilità di conoscere il tuo romanzo che ho apprezzato davvero. Aspetto il seguito, ovviamente, soprattutto di sapere come va quella determinata faccenda. Non farmi aspettare troppo eh? Sai che sono curiosissima.

      Elimina
  2. Figurati! Le tappe erano interessanti! Soprattutto mi è piaciuta quella musicale perché ascolto anch'io lo stesso genere mentre scrivo :)

    RispondiElimina