sabato 24 maggio 2014

Occhio al Libro: "Nel Cerchio del Tempo"

Ed eccomi qui a presentarvi un altro gioiellino, dalla trama interessante e promettente. Uno Science Fantasy, il romanzo d'esordio di Liliana Fiume.

SCHEDA LIBRO:


Titolo: "Nel cerchio del tempo"
Autore: Liliana Fiume
Editore: Narcissus Selfpublishing
Genere: Fantasy/Science-fantasy
Data pubblicazione: 24 aprile 2014
Pagine: 291
Disponibile: solo in ebook su Amazon e in tutti gli stores

Prezzo: € 2,99


Link per l'acquisto:
Amazon, Kobobooks, La Feltrinelli, Bookrepublic e tutti i maggiori store on line

LA TRAMA:

Un re oppresso da un’oscura maledizione. Una donna che non ha mai conosciuto l’amore.
Sulle rovine di un’antica civiltà sorge il loro regno, fondato su un terribile segreto. 
E mentre complotti e lotte di potere dilaniano il paese, una serie di morti misteriose insanguina la capitale preannunciando un pericolo ancora più grande: dalle viscere della terra, dov’è rimasto nascosto per mille anni, il male è risalito in superficie …
Ferito, inerme, tradito nei suoi affetti più cari, re Kronos sfiderà il destino e ingannerà perfino la morte nel disperato tentativo di salvare il suo popolo.
Le forze in campo sono impari, la lotta senza esclusione di colpi, il destino del mondo si giocherà in un’ultima partita dall’esito incerto.
Intrighi, tradimenti, segreti e passioni s’intrecciano in una storia dall’ampio respiro, epica e nello stesso tempo romantica e sensuale.

Non perdetevi il BLOG TOUR de "Il Cerchio del Tempo" a partire dal 3 Giugno. Il 24 Giugno, il tour farà tappa qui, su "Il Forziere dei Libri", dove vi aspetto con la mia recensione.

Create your own banner at
mybannermaker.com!

Nel frattempo, per incuriosirvi un po'...
Un estratto del romanzo:

Quella notte Kronos si svegliò di soprassalto, col cuore che batteva all’impazzata e la gola inaridita. Respirò profondamente, a più riprese, per calmarsi. Per quanto si sforzasse non riusciva a ricordare il sogno, eppure la minaccia evocata era reale, la percezione di pericolo così intensa da fargli accapponare la pelle.
In sincronia col ritmo violento del suo sangue la piaga sulla guancia pulsava come una cosa viva. E in fondo lo era. Era parte di lui.
A ogni risveglio quell’oscura eredità del passato tornava a ossessionarlo e istintivamente l’accarezzò, nel vano tentativo di mitigare il dolore crescente.
“Dannazione” sibilò fra i denti e serrò le mascelle, strizzando gli occhi colmi di lacrime. A volte la sofferenza che gl’infliggeva era intensa e bruciante, come adesso, altre volte si riduceva a un palpitare quasi gentile … comunque fosse non gli permetteva di dimenticarla. Mai. Come se possedesse una volontà propria che non rinunciava a tormentarlo.
Si sforzò d’ignorarla, come gli era stato insegnato, ma era sempre più difficile ignorare la pena d’una vita intera. “Per un kroll il dolore non esiste, il freddo non esiste, la paura non esiste. Dimenticateli!” era quello che si ripeteva fino alla nausea a tutti i guerrieri fin dall’infanzia e lui non era un soldato qualsiasi, era il re.  D’altro canto, però, lei non gli faceva solo del male: quando lo risvegliava così bruscamente era per avvertirlo che c’erano guai in arrivo.
Allora strinse i pugni e con uno sforzo di volontà fu in piedi.
Si vestì in fretta, al buio, per non svegliare suo nipote Yarikadros che dormiva nella tenda accanto. Avvolto in un lungo mantello scuro, il cappuccio calato sul viso pallido e tirato,  si allontanò dal padiglione reale scivolando come un’ombra indistinta fra le sentinelle di guardia.

Chi è Liliana Fiume:

Da sempre accanita lettrice, Liliana Fiume coltiva fin da ragazzina  la passione per la scrittura.
Ha vinto il concorso per aspiranti autrici della Leggereditore nel 2011 col racconto di genere fantastico "La rabbia del Likaon".
Finalista nel concorso "Salento in love 2013" col racconto storico "Il giardino dei melograni".
Finalista nella Rassegna romantic suspense "Senza fiato" col racconto di ambientazione
contemporanea "Shadow".
"Nel cerchio del tempo" è il suo romanzo di esordio.

Nessun commento:

Posta un commento