martedì 15 aprile 2014

Anteprima: Anime di Sangue

Tempo di nuove uscite ragazzi! Oggi vi presento il primo volume di una nuova saga fantasy dell'italianissima autrice Malia Romance. Un libro che ha tutta l'aria di essere un altro piccolo tesoro.


Anime di Sangue: Ordo Draculia

SCHEDA LIBRO:


Titolo: Anime di Sangue (I libro di una trilogia)
Autrice: Malia Romance
Serie: Ordo Draculia
Uscita: 15 aprile 2014
Genere: Paranormal Romance
Formato: e-book

Prezzo: 2,00 euro
Link per l'acquisto: Amazon

LA TRAMA:
In un tempo imprecisato, un futuro lontano, i continenti sono uniti sotto un unico impero, quello di Zafon V. La Terra, ormai distrutta dall’uomo, è abitata da due specie: esseri umani e vampiri. I vampiri sono tenuti sotto stretto controllo dallo Stato, per legge infatti non posso cibarsi uccidendo più di un essere umano al mese né possono creare altri loro simili. La storia inizia da qui, in una società dove i vampiri vengono emarginati da qualsiasi contesto, nascosti agli occhi degli umani, ed è la storia di Luke, il solo bambino nato vampiro, e Lilian, unica figlia dell’imperatore del mondo conosciuto. Tra i due si viene a creare un rapporto fraterno, destinato a scontrarsi con una natura diversa e con la crescita che inevitabilmente li pone davanti a delle scelte difficili e fa conoscere loro nuovi desideri. Quando poi si affaccia la possibilità dell’amore i due non sanno resistere, ma in un mondo che non accetta l’unione tra i vampiri e umani come sarà possibile rimanere insieme? Chi è così folle da combattere contro l'universo intero?


            


Che altro posso fare per incuriosirvi? Forse due piccoli estratti.


Lo scorsi lì, ripiegato su se stesso, la schiena appoggiata alla porta, gli occhi persi nel calore dei raggi del sole tra le nuvole sparse di pioggia. Il mio Luke. Il suo sguardo si rivolse verso di me, acqua del mare blu sotto il cielo celeste senza macchie. Rimasi ferma a guardarlo. Mi stava aspettando. Ero certa che non si fosse mosso da quella mattina. 
Lasciai cadere a terra il mio nuovo zaino. Gli volevo bene.

I miei piedi scattarono, presi dalla frenesia di arrivare da lui. Mi era mancato così tanto, dovevo abbracciarlo. 

«Non osi dividere l’uomo ciò che Dio unisce, dice il detto» sentenziò Renfy allontanandosi. 

Luke corse nella mia direzione e ci scontrammo, corpo contro corpo. Mi abbracciò stretta e io risi di gioia: era bello stare insieme. Ero a casa.
«Bentornata» disse. 
«Ciao, ciao, ciao» ripetei, stringendolo forte. 

Le nostre braccia ciondolarono, le mani unite palmo a palmo. Non sapevo come assorbirlo più di come stavo facendo, ma il suo profumo mi avvolse e ritrovai la dimensione quotidiana che amavo. Gli affondai le dita tra i capelli e molleggiai con lui sull’erba alta. 

«Mi sei mancata tanto» sussurrò «odio tutto quello che ti porta lontana da me»

«Sai» dissi «mi sei mancato anche tu». Il mio vampiro segreto.

 ***
«E gli schiaffi?» 
Si incupì: «Quali schiaffi?».
Quelli che le avevano tumefatto il viso.

Le afferrai i polsi con rabbia e il divertimento col gatto terminò. Ora era arrivato il momento di parlare di ciò che era accaduto in paese. Non avrei accettato un no come risposta, perché ero preoccupato per lei. 

«Mi stai dicendo che è stato solo il brutto tempo a ridurti così?».

Ero curioso di vedere fino a che punto si sarebbe spinta a mentire. Di me poteva fidarsi, non avrei fatto nulla per nuocerle. “Forse un tempo” mi allarmò la coscienza “ora sei inaffidabile”.

«L’ombrello mi è venuto in faccia» spiegò.
Che inventiva. Le ero andato incontro proprio perché il suo ombrello era rimasto a casa e avevo avuto il timore che si bagnasse. 
«Sei una bugiarda» la accusai. Non smentì.
Pensai a un modo per cavarle di bocca la verità senza forzarla, ma dall’atteggiamento scostante capii che non sarebbe stato semplice. 
«Luke, non puoi lasciar perdere?» chiese titubante «è meglio dimenticare, per favore».
Quella richiesta le costò fatica, lo vidi dal pallore del suo viso. La macchia scura dei lividi in contrasto con la pelle bianca mi fece provare compassione: era solo uno scricciolo umano, perché qualcuno avrebbe dovuto prendersela con lei? 
«No» risposi «voglio capire cosa ti è successo».
Il felino mi scrutava. Come se avessimo stipulato un tacito accordo con gli sguardi, scese da letto e il rumore delle sue zampe si perse dietro la porta socchiusa. Mossa strategica e abile ritirata, le promisi mentalmente crocchette in gran quantità. 
«A me lo puoi dire, Lilly».


Ma vediamo di conoscere anche la nostra autrice.

Malia vive a Milano, ma è nata e ha studiato a Roma. Vive col suo cane Semola, il suo grasso grosso volpino pugliese, e il suo ragazzo storico con cui spera, prima o poi, di sposarsi. Ama il mondo della scrittura in ogni sua forma e si è accostata all’editoria grazie alla sua passione per l’oggetto “libro”. Ha studiato per diventare editor ed è giornalista pubblicista. Scrive da sempre, ma non ha mai avuto il privilegio di farlo per una casa editrice. Per ora è una self, che crede ancora di poter conquistare l’universo. I sogni, si sa, sono difficili da realizzare…

Per contattare l'autrice:

Pagina Facebook personale: https://www.facebook.com/malias.romance

Ti auguro Malia di riuscire a realizzare i tuoi sogni e ti faccio un grande IN BOCCA AL LUPO!

2 commenti:

  1. sicuramente lo comprerò!
    Ho seguito fin dall'inizio il "parto" di questo libro e non vedevo l'ora che arrivasse questo giorno!
    *__*

    RispondiElimina
  2. Anche io l'ho già messo nella lista desideri. :)

    RispondiElimina