mercoledì 12 febbraio 2014

Recensione Serie Demonica di Larissa Ione

Demonica di Larissa Ione è una saga paranormal romance per adulti e si suddivide in cinque libri


Brivido Eterno

Desiderio Eterno

Passione Eterna

Estasi Eterna

PeccatoEterno


I protagonisti della serie sono i fratelli Seminus, una razza particolare di demoni Incubo (demoni del sesso). I tre fratelli, che poi diventeranno cinque quando si scopriranno due gemelli (un uomo e una donna) per metà umani, hanno fondato l’Underworld General Hospital (bellissima la battuta di Tayla sul primo volume quando conosce Eidolon: "UGH? Il vostro ospedale si chiama ugh, come dire: che schifo?"), un ospedale demoniaco sotterraneo per aiutare tutti quegli esseri soprannaturali che altrimenti rimarrebbero senza cure non potendo andare in ospedali umani.
Come dicevo i Seminus sono demoni particolari che dall’età della loro prima maturazione sessuale a 20 anni, fino al centesimo anno di vita sono costretti a soddisfare i loro bisogni sessuali anche 12 volte al giorno se non vogliono morire tra atroci dolori, potendolo fare solo con le femmine, e per di più quasi obbligati a soddisfare una femmina nel momento in cui avvertono il suo bisogno. Se però in questo periodo mantengono comunque la loro razionalità e coscienza, ciò non avviene superata la loro seconda maturazione al centesimo anno, la s’genesis. Con questa infatti i demoni Seminus perdono praticamente la ragione e il loro unico obiettivo diventa quello di ingravidare qualsiasi femmina fertile incontrino sul loro cammino, potendo anche tramutarsi nel maschio della specie della femmina, cercando di sedurla o prendendola con la forza, per poi abbandonare lei e l’eventuale prole; prole che quasi sempre viene distrutta alla nascita dalle madri ingannate o violentate. La ‘sgenesis in realtà per la propria furia selvaggia è aborrita da quasi tutti i Seminus, i quali oltretutto spesso periscono per mano dei compagni delle donne violentate o di loro stesse, ma può essere evitata scegliendo e legandosi per l’eternità con una compagna. L’accoppiamento infatti annulla l’irrazionale bisogno di fecondare altre femmine facendo concentrare tutti i propri bisogni e desideri sulla compagna scelta.
Ecco quindi che, come da tradizione, ogni libro narra l’incontro del protagonista con la propria compagna/o e le difficili prove  e ostacoli che dovranno superare per coronare il loro sogno d’amore eterno.

Questa autrice è stata una vera rivelazione. All’inizio ero un po’ titubante soprattutto per la forte componente hot del libro che mi richiamava troppo alla memoria serie passate che ho letto non proprio di mio gradimento. Invece devo dire che Larissa Ione è magistrale. Non che le scene hot manchino. Assolutamente! E il fatto che i protagonisti di tutta la serie siano dei demoni del sesso la dice lunga; e per di più il linguaggio usato è abbastanza spinto e a volte, ma solo a volte, un po’ sopra le righe a mio giudizio.
Ma alla fin fine la componente erotica non disturba affatto. E per due motivi.
Larissa Ione ha creato una trama così complessa, intrigante, sorprendente, ricca di colpi di scena inserita in un vero e proprio mondo unico e particolare, che l’elemento erotico è solo uno dei tanti componenti del tutto. Secondo motivo: il sesso è sempre uno strumento grazie al quale i protagonisti vedranno la crescita e la maturazione di se stessi e scopriranno il vero amore.
Grazie al loro partner, ogni membro della coppia sarà in grado di superare i propri pregiudizi, i traumi (spesso proprio legati alla sfera sessuale) e le proprie paure (Tayla e Eidolon); cancellare i sensi di colpa e riuscire a credere in un futuro felice (Runa e Shade); scoprire la bellezza dell’amore e cosa significa donarsi totalmente sacrificando anche la propria vita per l’altro (Serena e Wraith); scoprire chi si è veramente e credere in se stessi e rinunciare a ciò a cui si tiene di più per qualcosa di più grande (Lore e Idress); trovare il proprio posto nel mondo, scoprire il valore di una famiglia e riuscire a fidarsi di qualcuno tanto da affidargli tutta la propria esistenza (Sin e Conall).
Per quanto riguarda ciò che dicevo della trama. Beh…l’autrice è veramente fenomale. Il ritmo dei suoi libri è sempre serrato, un vero crescendo, sia all’interno di ogni singolo volume che man mano che procede la serie. Riesce a creare intrecci così complessi e intricati che a un certo punto tutto sembra collassare, tra segreti, complotti, vendette, maledizioni, armageddon, epidemie, guerre. E mentre leggi e ti chiedi come può esserci una soluzione a tanti e tali ostacoli, ecco che ogni nodo viene sciolto e per di più nella maniera più naturale e meno forzata possibile. Come se la soluzione a tutto fosse sempre stata lì a portata di mano, così chiara e lampante che ti chiedi come hai fatto a non vederla prima.
E che soluzione! E’ sempre la più perfetta e più completa, dove nemmeno uno dei singoli personaggi coinvolti non raggiunge il suo lieto fine.
Ed eccoci ad un altro elemento. A differenza delle altre saghe dello stesso genere, i personaggi incontrati in ogni libro, tutti molto ben caratterizzati e particolari, persistono anche nei successivi, ma non come sfondo. In ogni storia li ritroviamo come coprotagonisti, non al pari quindi dei due principali ma con un grande ruolo, sempre con le loro capacità e i loro caratteri. Come se i cinque libri in realtà ne fossero soltanto uno diviso in capitoli. Insomma, più si va avanti con la lettura e più ci si ritrova davanti un romanzo corale, sensazione accentuata dall’uso dei molteplici “point of view”.
Che altro c’è da dire. La tensione drammatica è sempre alle stelle con personaggi che muoiono, vengono rapiti, torturati o ricattati ma stemperata da scene ironiche e divertenti.
Lo stile è molto scorrevole, anche se purtroppo le traduzioni non sono il massimo e non riesci a staccarti finché non sei arrivata alla fine.
Un ultimo elemento poi che non va dimenticato è l’universo meraviglioso che la Ione ha creato per questa serie. Innanzitutto ha creato un vero mondo di demoni, tra specie diverse con caratteristiche, usanze, nomi e poteri differenti, tutti assolutamente originali. Demoni che sono un po’ come gli esseri umani, nati con un fondo di malvagità ma anche in grado di amare e di controllare i propri istinti per fare del bene. Non contenta di ciò l’autrice è riuscita a inserire anche una società segreta militare e un’altra paramilitare, i vampiri e i dhampiri, i warg (o lupi mannari) con le loro specie differenti, le loro leggi e i rituali di accoppiamento, gli angeli, gli angeli caduti e altre creature angeliche anche qui con caratteristiche, leggi e poteri differenti, società magiche di assassini e dispensatori di Giustizia, i consigli delle varie razze fino a far comparire addirittura la Morte e i cavalieri dell’Apocalisse. E ognuno di questi ben approfondito e spiegato in ogni particolare.
Insomma lacrime, sorrisi, passione e tensione, sono i sentimenti che accompagnano la lettura di questa saga, che è una di quelle che non si possono spiegare a parole. Tutto quello che si può fare è leggerla.

E ora iniziamo a parlare nello specifico del primo volume.

Brivido eterno


Autore: Larissa Ione (Traduttrice: F. Ressi)
Serie: Serie Demoniaca, vol. 1
Edito da: Leggereditore (Collana: Narrativa)
Genere: Adult Fantasy, Urban Fantasy, Demoni
Pagine: 393 p.

LA TRAMA

Il piacere vero, quello che fa perdere i sensi, è qualcosa che Tayla non ha mai conosciuto. Destinata a proteggere la specie umana dalla minaccia costante dei demoni, non si concede distrazioni. Poi viene portata d’urgenza in un ospedale sotterraneo gestito da esseri sovrannaturali, e lì, per la prima volta, viene scossa da un brivido sottile e insistente che le apre le porte di una nuova dimensione. Ed è proprio la sua nemesi a risvegliare in lei queste sensazioni sconosciute. Eidolon, un demone centenario alla ricerca di una compagna per l’eternità, non può resisterle. Sono nemici, l’istinto li spinge ad annientarsi a vicenda, ma cadono entrambi vittime di una passione sfrenata. Nel frattempo Tayla viene travolta dai frammenti di un passato che la guidano verso la sua reale identità, rivelandole segreti che nessuno ha mai osato confessarle. In questo primo titolo della serie Demonica, Larissa Ione crea un mondo articolato e altamente suggestivo, pervaso da presenze oscure e sensuali.


Brivido Eterno, è il primo volume della saga Demonica e ha per protagonista Eidolon il fratello maggiore Seminu,s medico a capo dell’ospedale demoniaco che ha fondato insieme ai due fratelli Shade e Wraith, e Tayla, la cacciatrice trovata per strada dai cacciatori dell’Aegis e da loro adottata e addestrata per uccidere i demoni. Tayla è una donna coraggiosa, forte che sa cosa nella vita è giusto o sbagliato, qual è il bene e il male, il bianco e il nero. Ma ecco che all’improvviso Eidolon stravolge tutta la sua realtà. Perché, senza nemmeno darsi il tempo di pensare cede alla passione per lui, un Incubo, un demone del sesso, bello e irresistibile quanto onesto, controllato, sincero e con più onore, amore e giustizia di molti esseri umani. All’improvviso i principi saldi della vita della ragazza, vita piena di ombre, sofferenze e traumi infantili, iniziano a sgretolarsi e a crollare uno dopo l’altro e la sua più radicata convinzione che i demoni siano il male e gli umani il bene, inizia a presentare delle ombre. Soprattutto quando le persone di cui si fidava e considerava la sua famiglia, i buoni e irreprensibili Cacciatori, sembrano diventare i veri mostri.
Ed ecco che quindi, complice la folle attrazione e passione che i due sperimentano sin dall’inizio, Tayla è costretta a rivedere tutta la sua vita, passata e futura, il suo lavoro, i suoi legami affettivi e arriva a scoprire le terribili verità su se stessa che capovolgeranno per sempre il suo mondo in bianco e nero. Spetterà a lei capire dove si trova effettivamente il bene e ciò che è giusto fare se credere ciecamente a tutto ciò che le è stato insegnato o fidarsi del proprio istinto e del proprio cuore.

Devo dire che Eidolon e Tayla mi sono piaciuti veramente come coppia. Lei è forte come piace a me, mai noiosa o antipatica ma anche fragile e vulnerabile in molti aspetti, che sa essere dura come l’acciaio ma poi si lascia andare a una vera crisi isterica quando,lasciatemelo dire chiaramente, molte di noi avrebbero fatto di peggio. Eppure si rialza e affronta le proprie paure e soprattutto si arrende all’amore.
Eidolon poi è fantastico. Nonostante la sua natura è veramente onesto a anche buono (relativamente visto che è sempre un demone). Ma il suo scopo nella vita, il suo essere un medico è veramente lodevole. Lui è l’uomo che tiene le redini, nella coppia, con i suoi fratelli e all’ospedale. E’ la sua pazienza, la sua forza, la sua integrità che fanno da collante.

I personaggi secondari…che dire, ho adorato fin da subito Wraith, il fratello ironico, sarcastico, ma anche ribelle e irresponsabile, egoista, irrispettoso e arrabbiato con il mondo, che non vuole voler bene a nessuno ma che si capisce chiaramente che tiene molto ai suoi fratelli e che sotto sotto nasconde una grande sensibilità. Meno invece mi è piaciuto Shade, deciso e letale, ma anche calmo e protettivo con la sua famiglia, una via di mezzo tra Eidolon e Wraith, tra il fratello giudizioso e che non perde mai il controllo (tranne quando lascia uscire tutto il suo lato demoniaco) e lo scapestrato violento. Shade l’ho percepito meno, mi sono immedesimata meno, ma questo è un giudizio mio personale. Bello comunque per tutti e tre il loro chiaro attaccamento, la connessione che hanno, l’essere pronti a tutto l’uno per l’altro, le battute che si scambiano e perché no, anche le scazzottate.
Gli altri miei due personaggi secondari preferiti poi sono Gem e Kynan e infatti la Ione non mi ha tradito, ma questo riguarda gli altri libri della serie.

IL MIO VOTO:


Nessun commento:

Posta un commento