martedì 4 febbraio 2014

Recensione "Lacrima Nera" di Reika Kell

Ho conosciuto Reika Kell, l’autrice di questo romanzo fantasy su facebook. Siamo colleghe, visto che come me è una giovane autrice che cerca di farsi strada nella babilonia che è il mercato editoriale italiano, ma quello che abbiamo in comune è soprattutto la passione per la lettura e la scrittura. Ho quindi letto con piacere il suo romanzo e ora mi piacerebbe parlarvene un po’.

LA TRAMA

Lacrima Nera

di Reika Kell

e-book: € 1,02



Puoi acquistarlo su:
Cassie non sente la vita scorrerle dentro. Non avverte emozioni e tutto le sembra inutile e incolore. C’è solo una cosa che può liberarla da quella insopportabile apatia: il suicidio.
Quando affonda la lametta nelle vene dei polsi, Cassie è lucida e decisa. Ma qualcosa non va esattamente come aveva previsto.
Cassie si ritrova intrappolata in un altro mondo a lei sconosciuto, dal quale sembra impossibile scappare. Sesho è un villaggio di un pianeta lontano, con persone strane, ostili. Tutti sembrano temerla, come se fosse una “nemica”, e lei é sempre più confusa. Cosa le è accaduto dopo essersi tagliata le vene? Perché quella donna bizzarra, la capo-villaggio, vuole a tutti i costi che Cassie rimanga lì con loro? E perché Yaren, quel bellissimo ragazzo biondo che le fa da Guida, le infonde un senso di strana e piacevole fiducia?
Come se non bastasse, qualcuno inizia a perseguitarla. Chi si cela dietro quel mantello nero e quei due occhi viola che trasudano negatività, ma dai quali Cassie si sente terribilmente attratta?
Un pericolo inquietante minaccia la pace del villaggio, sotto due lune piene che presagiscono morte e distruzione. I Cacciatori promettono di liberare i Seshoiani dal male che incombe e Cassie deve rassegnarsi: tornare indietro, alla sua vita normale sulla Terra, non è più possibile. Tradimenti, inganni, segreti inconfessabili, amicizia, amore, passione. Sono tutti ingredienti di un cocktail pericoloso e letale.
Lacrima Nera. Cosa faresti se scoprissi che la tua anima nasconde un segreto?

Non c’è bisogno di insistere troppo sulla vita di Cassie all'inizio della storia. Se decide di togliersi la vita nonostante due amici affezionati e sinceri, una famiglia che la adora e una vita assolutamente senza problemi, una motivazione c’è.
Si sente vuota, incapace di amare e di provare qualsiasi altro sentimento, persino la paura della morte. E così la decisione estrema. Ma qualcosa va storto. Si ritrova in un posto estraneo, abitato da un popolo sconosciuto che crede nella magia, nei guaritori, nei cacciatori e nei demoni. Qui incontra Yaren. Un guaritore, un ragazzo con l’aspetto e il carattere di un angelo. Cassie sente subito di potersi fidare di lui, di essere unita a quel ragazzo in un modo che neanche lei si spiega e viene conquistata dal suo sorriso dolce, dalla sua pacatezza e gentilezza. In quel posto lontano dalla sua amata Terra, in mezzo a gente che dapprima la guarda diffidente, nella sua confusione, Yaren rappresenta la sua ancora di salvezza, il punto fermo che la aiuta ad affrontare la sua nuova situazione.
Ma poi compare Rajan: tenebroso e misterioso, con magnetici occhi viola che la attraggono come la fiamma attrae la falena. Stravolge i suoi precari equilibri, la confonde ancor di più. Perché Rajan ha un’aurea negativa, maligna, pericolosa. Sembra odiarla e volerle fare del male eppure Cassie non riesce a stargli lontana.
Inesorabilmente sballottata tra questi due opposti, il bene e il male, il ragazzo dolce e gentile, e quello diabolico e infido, Cassie dovrà trovare se stessa e il segreto della sua anima per riuscire di nuovo a far battere il suo cuore e a trovare un senso alla sua vita.

Lacrima Nera è la prima opera di Reika Kell, per di più auto pubblicata e per questo ero preparata a dover sorvolare su quelle pecche che possono essere presenti in un libro di un’autrice emergente, non revisionato da un professionista e senza una casa editrice alle spalle. Devo dire però che non ne ho trovate poi molte.

Il libro è scritto in prima persona dal punto di vista di Cassie. Solo in alcuni sporadici episodi vediamo il punto di vista di Rajan. L’autrice ha un’ottima padronanza della lingua, è brava a giocare con le parole, a creare emozioni, a fare descrizioni che catturano l’interesse.

La trama è originale e ben congegnata, per nulla scontata. Forse l’unica pecca è che all’inizio è un po’ troppo lento. Ci sono pochi dialoghi e fatti e molti stati d’animo e riflessioni della protagonista che rallentano la lettura, ma man mano che la storia procede, che si scoprono misteri, segreti inconfessabili, amori non corrisposti, tradimenti e quant'altro, ecco che la storia prende vita, cattura, emoziona.

I personaggi sono tutti ben delineati, dai protagonisti a quelli secondari, dai buoni ai cattivi a quelli che non si sa da che parte stanno. Ti immedesimi, ridi e piangi con loro.
Davvero difficile scegliere tra Yaren e Rajan, o meglio, la mia scelta del preferito era chiara fin dall'inizio ma non puoi non dispiacerti per l'altro. Ma in fondo nei triangoli è così e al cuore non si comanda, così come nemmeno Cassie è in grado di farlo.
Cassie poi è sicuramente una bella protagonista. All'inizio può sembrare superficiale, capricciosa, un po' odiosa, ma non si può non apprezzarne il coraggio e la determinazione nel voler seguire quello in cui crede.

Il mondo creato da Reika, Sesho, è incredibile. Ha leggi, regole, usanze, pericoli e una storia tutta particolare. L'autrice dispone di grande fantasia e immaginazione, senza scadere nel banale o nel "già visto".

In conclusione è una lettura che consiglio, nonostante il finale un po’ dolce-amaro, ma che fa sperare in un seguito che l’autrice stessa non ha escluso a priori.

Citazioni dal libro:

“Il segreto è ascoltare sempre il tuo cuore, cara. Lui sa che cosa è giusto fare. Apparentemente questo potrà sembrarti un viaggio in un’altra dimensione, l’esplorazione di un altro mondo. Ma è principalmente un viaggio dentro te stessa. Accogli col sorriso tutto ciò che ti capiterà.”



“Ama, piccola. Ama e lasciati amare. E solo quando imparerai ad aprire il tuo cuore scoprirai a chi realmente appartiene.”
IL MIO VOTO




1 commento: